Breaking News

mercoledì 30 marzo 2016

MUFFINS PUFFO


E' in arrivo il compleanno del vostro bambino ma non avete idea di cosa preparare per rendere la festa super allegra e colorata? Ecco ci pensa Facili Idee con le sue idee facili e veloci.
Ho ideato dei spettacolari muffins puffo super colorati con le caramelle le Bonelle squisite, (le uniche che definirei una tira l'altra davvero gustose e prodotte con ingredienti ottimi di alta qualità).
Preparare i muffins puffo sarà facilissimo e renderà felice il vostro cucciolo. Ora prendete le uova e passiamo alla ricetta.

INGREDIENTI:
200 gr di farina 00
100 gr di amido di mais
200 gr di zucchero
1 bustina di lievito
100 ml di olio di semi
essenza di vaniglia
200 ml di latte
3 uova medie
crema di nocciole q.b
200 ml panna montata
colorante blu
caramelle Bonelle Squisite

PROCEDIMENTO:
In una terrina inserite le uova con lo zucchero ed amalgamate continuate con gli altri ingredienti liquidi l'olio, il latte e l'essenza di vaniglia, nel frattempo setacciate le due farine con il lievito e aggiungetelo all'impasto. Con una frusta metallica a mano amalgamate tutti gli ingredienti. Prendete uno stampo per muffins, imburratelo e inserite l'impasto per 3/4. Cuocete in forno preriscaldato a 180 gradi per circa 20/25 minuti.





Fate raffreddare e montate la panna, aggiungendo un pò di colorante blu. Create un buco in cima al muffins usando un cucchiaino ed inserite la crema di nocciola. Con una sac a poche coprite di ciuffetti di panna.





Ora dovrete decorare i vostri muffins puffo con le caramelle Bonelle Squisite, scegliete i diversi formati e gusti, arancia limone, fragola, mirtillo, ciliegia. Creeranno un effetto stupendo ve lo assicuro. E come dico sempre FACILE E VELOCE

venerdì 25 marzo 2016

AZIENDA AGRICOLA BARONIA DELLA PIETRA I MIGLIORI VINI ED OLI


L'azienda agricola Baronia della Pietra coltiva la sua terra dal 1860, era proprio il bisnonno Domenico che piantò gli ulivi. Ora si occupa delll'azienda  Salvatore Barbiera, che con dedizione si prende cura delle piante di ulivo e della vigna. 
L'azienda si trova nella contrada Chinesi, un tempo abitata dai Sicani, coltivata dagli arabi, poi appartenuta alla Chiesa di Agrigento su concessione dei Normanni, infine acquistata dalla nobile famiglia dei Barresi, di origine Normanna. 

Una terra amata dal sole, ed è a 400 metri di altezza che si trovano i terreni coltivati ad uliveti e le pregiate uve.

La prerogativa che Salvatore impiega nella sua azienda è  raccogliere solo il meglio che la terra dona, per ottenere alimenti sani dalle pregiate virtù. Proprio per questo i suoi prodotti sono l'eccellenza siciliana in assoluto.

Abbiamo degustato due vini rossi il SIKANE e il NERO DI CAMICO, vini altamente pregiati, dal sapore forte e deciso che accompagna primi piatti corposi, e secondi a base di carne o cacciagione.



Il SIKANE è un vino rosso da un vitigno siciliano di eccellenza: il Nero D’Avola. Il Sirah, vitigno utilizzato dai francesi. La fermentazione avviene in acciaio a temperatura controllata di circa 28 gradi.
Affinamento in recipienti di acciaio per 5 mesi, successivamente 10 mesi in barrique usate, quindi 3 mesi di ulteriore affinamento in bottiglia.
Ha una bella gradazione di circa 14 %, va servito a 18 gradi.
Degustandolo abbiamo nototato la corposità, il sapore intenso e l'odore che ricorda il solo della sicilia.  Ha delle noti di fragoline di bosco e ribes. Noi lo abbiamo abbinato con questo secondo piatto involtini di agnello con ripieno di formaggio e rucola


Gli abbinamenti consigliati sono con il pecorino stagionato dei Monti Sikani, agnello al forno con patate, carne e salsiccia alla brace, pasta alla Norma con melanzane fritte.



Abbiamo degustato il magnifico NERO DI CAMICO un vino rosso prodotto da due vitigni il Cabernet e Merlot.
Fermentato in acciaio a temperatura controllata di circa 28 gradi.
Affinamento: in recipienti di acciaio per 12 mesi, quindi 3 mesi in bottiglia.
Gradi: 14%
Temperatura di servizio: 18 gradi
Il vino ha un colore spettacolare un rosso porpora con riflessi violacei dal profumo intenso e corposo, ha note di prugna e ciliegia matura, i tannini ben presenti conferiscono al vino una grande morbidezza.
Noi lo abbiamo abbinato con un secondo piatto a base di carne di cinghiale 



Ma l'azienda si contraddistingue non solo per la produzione di vini pregiati ma anche per la produzione di olio, ed è proprio l'olio extravergine di oliva MIKÌ che impiega le pregiate olive raccolte a mano nel mese di novembre, l’olio è estratto a freddo in frantoio tradizionale, viene lasciato a decantare per un paio di mesi in recipienti di acciaio e poi imbottigliato.

Il colore è giallo con riflessi verdi, vi assicuro che il sapore è davvero speciale, si riescono a sentire note di fruttate e di mandorla, ricco di polifenoli antiossidanti naturali.
L'olio può essere utilizzato sia a crudo ma anche cotto nei cibi, legumi e fritture.
Abbiamo pensato di accompagnarlo a crudo sul nostro primo piatto tagliatelle con funghi e pancetta


Pagina facebook: BARONIA DELLA PIETRA

giovedì 24 marzo 2016

PRESSA HAMBURGHER PER REALIZZARE I MIGLIORI HAMBURGHER HOMEMADE


Il mondo della cucina mi appartiene ed in particolare adoro le preparazioni a base di carne. Sono una fanatica degli hamburger, fino ad oggi li acquistavo in macelleria, perchè farli manualmente non avevano per niente l'aspetto di hamburgher. Quindi mi sono detta perché non farli in casa utilizzando un semplice attrezzo? Dopo varie ricerche ho trovato la pressa per hamburger di #E-Prance in lega di alluminio ad un prezzo super conveniente solo 9,99 

L'ho subito acquistata, è arrivata nei tempi previsti anzi 1 giorno prima questo grazie ad amazon, ben confezionata nella sua scatola originale. All’interno troviamo la bistecchiera/pressa ed il manico che dovremo montare.
Lo stampo si presenta di ottima fattura e ben rifinito, è antiaderente è già questo la dice tutta, si gli hamburger non si attaccheranno, ma facilmente una volta pressati si toglieranno dalla pressa.

E’ diviso in due parti la parte inferiore simile ad una bistecchiera conterrà la carne macinata, mentre la parte superiore con manico è la pressa. Da entrambi le parti troviamo le scalanature per creare l’effetto griglia. E’ robusta, versatile e sicura, riesce a preparare hamburger di diverso spessore ed è lavabile in lavastoviglie.



COME SI USA?
Non serve un libretto di istruzioni perché è davvero semplice, basterà innanzitutto lavarlo, poi montare il manico in plastica. Ora preparate del macinato, aggiungete il sale e se volete verdure o cipolla tagliate finemente.

Inserite un po’ di carne nella base, vi regolerete a seconda che vogliate un hamburger ciccione o magro, pressate con la pressa, capovolgete la base e con due colpi l'hamburgher verrà fuori bello e pronto da cucinare.
Vi consiglio di farli sempre freschi per i vostri bambini e di aggiungere delle verdurine tritate e lessate (sappiamo bene che i bambini non ne vanno pazzi ma in questo modo non se ne accorgeranno)

Oppure vi svelo un trucco per creare hamburgher ripieni di formaggio:
carne macinata, sale, formaggio grattugiato q.b, 4 sottilette
Impastate la carne, inseritene un pò nella pressa aggiungete una sottiletta facendo in modo che non tocchi i bordi, aggiungere altra carne e pressare. Cuocere al forno o in padella, il risultato è favoloso degli hamburgher filanti.

Inoltre grazie al manico smontabile si può riporre in poco spazio, si usa anche per cucinare direttamente sul fuoco, il rivestimento è antiaderente, garantisce il rilascio dell’ hamburger e una facile pulizia.

Sono entusiasta e la consiglio a tutti coloro che amano la buona e sana cucina, per non parlare del prezzo solo 9,99 in offerta.

mercoledì 23 marzo 2016

BISCOTTI RIPIENI DI MARMELLATA ALL'ALBICOCCA




Amate i biscotti farciti e friabili ecco la ricetta perfetta, grazie alla nostra dolce amica Dany Fiorino che ci ha deliziati con i suoi fantastici biscotti ripieni di marmellata di albicocche, potrete realizzarli facilmente anche voi. Una ricetta semplice con un risultato incredibile. Potete anche farcirli con nutella o realizzare dei fantastici occhi di bue a voi la scelta. Adatti per feste di compleanno, buffet dolci o per la colazione della mattina. Su forza prendete la farina e lo zucchero,

INGREDIENTI:
300 gr farina 00 
200 gr di fecola 
250 gr di burro 
1 uovo 
200 gr di zucchero 
1 bustina di vanillina 
1 pizzico di sale 
marmellata di albicocche 


PROCEDIMENTO:
In una terrina inserite lo zucchero, 1 pizzico di sale, burro, vanillina e la farina, amalgamare. Inserite il burro a pezzi e impastate tutti gli ingredienti così da ottenere un panetto morbido, vi raccomando di non impastare troppo altrimenti la frolla si surriscalda. Avvolgere in pellicola trasparente e lasciare 30 minuti in frigo. Stendere su di una spianatoia non troppo sottile e con un coppapasta ritagliare dei dischi. Su di ogni disco mettere 1 cucchiaino  di marmellata e richiudere con un altro cerchio di pasta frolla. far aderire bene i bordi. Posizionare i dischi su di una teglia con carta da forno e infornare a 180 per circa 12 minuti. Una volta freddi spolverare con lo zucchero a velo. E come dico sempre FACILE E VELOCE

lunedì 21 marzo 2016

MY COOKING BOX, LO CHEF IN UNA SCATOLA


Oggi vi parlerò di una food box con all'interno ingredienti di altissima qualità del territorio italiano è la My Cooking Box, creazione di una nuova e appassionante Start Up. La box si presenta colorata di rosso nella parte alta, somiglia ad una casetta che nasconde tutti i sapori genuini del cibo.

I protagonisti di My Cooking Box che autofinanziandosi hanno creato la Start Up sono: l'ingegnere gestionale con esperienze nell’industria alimentare e negli Usa Chiara Rota, esperta commerciale Francesca Pezzotta, ed Alessandro Rota con un passato professionale in una multinazionale del settore. 

Quello che contraddistingue la My Cooking Box è la qualità dei prodotti, scelti accuratamente uno per uno. Non ci sarà più spreco di prodotti, poichè le dosi sono perfettamente proporzionate alla quantità che servirà per saziare i commensali.

Realizzerete un primo piatto da vero chef, anche se a cucina non è il vostro forte!!!
Vediamo cosa contiene in dettaglio la Box:





Abbiamo avuto l'onore di degustare le Trofiette con Pesto Genovese e pinoli tostati X 2 porzioni

Ingredienti: BOX per 2 persone: - 200 gr Trofiette - 90 gr Pesto Genovese - 20 gr Pinoli italiani prima scelta - 20 ml Olio Extra Vergine di Oliva - 20 gr Cristalli di sale marino artigianale - 0,3 gr Pepe nero La box contiene tutti gli ingredienti nelle giuste dosi e la ricetta passo passo per cucinare il piatto come un vero chef! Abbinamento perfetto del pesto genovese con le trofiette, la pasta artigianale ligure. 

PREPARAZIONE:
In una padella inserite i pinoli e tostateli per 2 minuti, mescolandoli. Nel frattempo in una pentola inserite 2 litri di acqua e aggiungete il sale grosso q.b. A bollore inserite le trofiette e fatele cuocere per circa 15/17 minuti. A cottura ultimata scolare la pasta, metterla in una zuppiera ed aggiungere i pinoli tostati, il pesto genovese e l'olio extra vergine di oliva. Mescolare il composto e a piacere aggiungere il pepe nero.

Vi assicuro che non ho mai mangiato un piatto di pasta così buono, si sente assaporando che gli ingredienti sono di alta qualità, vorresti che non finissero mai. Consiglio a tutti di provarli perchè sono fantastici.





"Le ricette delle box sono cinque e si tratta esclusivamente di primi piatti. «Siamo partiti con prodotti non deperibili, come pasta, riso e sughi – spiega Rota -, anche perché è necessario che tutti gli ingredienti abbiano le medesime modalità di conservazione. Sono tutte specialità selezionate: pasta di Gragnano Igp, salsa di pomodori Pachino, filetti di tonno, pesto alla genovese, pinoli di San Rossore e ancora Vialone Nano e Carnaroli da abbinare rispettivamente ai funghi secchi di Borgotaro e ai pistilli di zafferano. Le ricette sono tutte testate da uno chef e da un nutrizionista e sono descritte passo dopo passo." 


Come acquistare My Cooking Box?
Collegarsi al sito ed andare nella sezione “acquista i nostri prodotti” si verrà reindirizzati nella pagina dedicata alle box acquistabili.

Troverete la descrizione della ricetta, gli ingredienti, la storia del piatto ed il prezzo. 

Facebook My Cooking Box
Sito web My Cooking Box

FINTE UOVA GRATINATE


Bentrovati! La vostra Anna Castiello vi propone un'idea simpatica per un'antipasto sfizioso o un contorno originale per Pasqua e non solo. Vi piacciono le uova? Queste ne hanno l'aspetto ma non lo sono e sono certa che vi conquisteranno, parola di Anna!

Ingredienti:

3 patate medio-grandi
1 uovo
parmigiano grattugiato q b
una noce di burro (12/13 g ca)
sale, aromi (io salvia e timo), olio evo e pangrattato q b
½ cucchiaino di concentrato di pomodoro

Procedimento:

Lessare le patate, schiacciarle, unire il burro ed un pizzico di salvia ed aggiustare di sale. Lasciare raffreddare poi unire l’uovo ed amalgamare, aggiungere il parmigiano grattugiato in quantità tale da ottenere un composto ben legato. Tenere da parte una parte del composto che servirà per formare i “tuorli” e con il resto formare delle quenelle e modellarle a forma di mezze uova, praticando infine un foro al centro. Unire all’impasto tenuto da parte il concentrato di pomodoro, un pizzico di timo, del parmigiano grattugiato e dell’olio. Amalgamare perfettamente poi formare delle palline che andranno poste nelle cavità ricavate. Spolverizzare leggermente di pangrattato evitando la parte centrale, porre in una teglia ricoperta di carta forno e cuocere nel forno già caldo a 200 gradi per 25/30 minuti fino a gratinatura. Servire tiepide.

domenica 20 marzo 2016

PIZZA AL FORMAGGIO O DI PASQUA A MODO MIO


Bentrovati! A Pasqua in genere non manca mai sulle nostre tavole la pizza di Pasqua ovvero al formaggio. La vostra Anna Castiello vi propone la sua versione, gustosa e scenografica, sono certa che i vostri ospiti si complimenteranno con voi. Dovete solo prendere nota della ricetta!

Ingredienti:
175 g di farina 00
175 g di farina manitoba
150 g di semola rimacinata di grano duro
50 g di parmigiano grattugiato
10 g di lievito di birra fresco
1 bicchiere di latte
1 cucchiaino di miele
25 g di burro a pomata
7,5/8 g di sale
acqua q b

Procedimento:

Sciogliere il lievito nel latte tiepido con il miele ed attendere l’attivazione. Setacciare le farine, unire il parmigiano ed il latte con il lievito ed iniziare ad amalgamare. Unire il burro ed il sale sciolto in un po’ di acqua tiepida ed impastare il tutto aggiungendo l’acqua necessaria. Lasciare riposare l’impasto per almeno 30 minuti, sgonfiarlo e stenderlo con il mattarello ad uno spessore di 1,5 cm ca. Ricavare le colombe con il taglia-biscotti apposito oppure con una sagoma di cartone ed un coltellino. Disporle sulla placca ricoperta di carta forno e definire i particolari a piacere, spennellare con un po’ di latte e lasciare lievitare per un’ora/un’ora e trenta a seconda della temperatura dell’ambiente. Cuocere nel forno già caldo a 180 gradi per 20/25 minuti.

GHIRLANDA PASQUALE



Bentrovati! Siccome si respira già aria di Pasqua, oggi la vostra Anna Castiello vi propone un'idea per il centro-tavola pasquale. È originale e scenografica ed i vostri ospiti dopo averla ammirata potranno assaggiarla! Non vi resta che prendere nota della ricetta per poterla realizzare.

Ingredienti:

300 g di farina 00
6 g di lievito di birra fresco
¾ di bicchiere di acqua tiepida + q b 
1 cucchiaino di miele
10 ml di olio evo
4,5 g di sale

Procedimento:

Sciogliere il lievito di birra nell’acqua tiepida con il miele ed attendere l’attivazione. Impastare tutti gli ingredienti e lasciare lievitare fino al raddoppio. Sgonfiare l’impasto, tagliarne un pezzetto della grandezza necessaria a formare due palline ed arrotolare il resto formando un filoncino sottile all’incirca del diametro di una baguette. Bagnare con acqua le due estremità e congiungerle formando un anello, poi con le forbici tagliare trasversalmente l’impasto ogni 3 cm ca formando delle punte che andranno rivolte all’esterno
( come da foto). Infarinare leggermente, appoggiare la ghirlanda sulla placca ricoperta di carta forno e lasciare nuovamente lievitare per 30/40 minuti. Cuocere nel forno già caldo a 180 gradi per 25/30 minuti. Quando le due palline saranno a loro volta lievitate, assottigliarle leggermente ottenendo due ovali poi con la punta delle forbici pizzicare la pasta tagliando la parte racchiusa tra le lame per due volte. Sollevare leggermente ed arrotondare (come da foto) per ottenere le orecchie dei coniglietti. Con uno stecchino evidenziare occhi e nasino, cuocere a 180 gradi per 20 minuti.

ZEPPOLE ENORMI E RICETTA FACILISSIMA


Amate le zeppole, quelle che si gonfiano in forno e diventano giganti? Quelle che non diventano appiattite come un disco ma restano enormi? Allora provate la mia ricetta facilissima. Pochi ingredienti e tanta bontà. Adatte per ogni occasione faranno felici grandi e piccini.

La zeppola (chiamata 'a zeppola o zéppele) è un dolce tipico della tradizione pasticcera italiana. Nelle regioni dell'Italia centro-meridionale è un dolce tipico della festa di San Giuseppe ed è perciò detta zeppola di San Giuseppe, in altre zone è invece un dolce carnevalesco. Ma questo dolce è perfetto per ogni festa. Ora seguite la mia ricetta.



INGREDIENTI:
300 ml di acqua
250 gr di farina 00
4 uova medie più 1 piccolo (regolatevi)
125 gr di burro
scorza grattugiata di limone

INGREDIENTI CREMA:
500 ml di latte
20 gr di amido di mais
30 gr di farina 00
90 gr di zucchero
1/2 fialetta essenza limone
1 uovo intero

PROCEDIMENTO:
In una pentola inserite l'acqua ed il burro, su fuoco medio fate sciogliere. Setacciate la farina e inseritela nella pentola in un colpo solo, mescolate energicamente e togliete dal fuoco. Rimettete la pentola sul fuoco e continuate a mescolare finchè il composto si staccherà dalla pentola.










Ora lasciatelo raffreddare, ed aggiungete la scorza grattugiata del limone.
Dopo che il composto sarà divenuto tiepido aggiungete le uova 1 per volta e fate in modo che si incorporano bene all'impasto. Io ho usato 4 uova medie ed aggiunto 1 piccolo (regolatevi con la consistenza ma mai meno di 4 uova)
Trasferite il composto in una sac a pochè, e su una teglia con carta da forno create le zeppole, un cerchio più un altro sopra.







In forno già preriscaldato a 200 gradi per 10 minuti, 180 per altri 10 minuti e 160 per gli ultimi 10 minuti. Regolatevi anche sul forno, il mio è parecchio forte e caldissimo, inoltre è statico.

Chiudete il forno e mettete un mestolo di legno con la porta socchiusa del forno stesso, dopo 8 minuti apritela un pò di più e fatele raffreddare.



Ora prepariamo la crema al limone facilissima. In un pentolino riscaldate il latte, in un altro inserite l'uovo, lo zucchero, la farina e l'amido setacciati, e la fialetta essenza di limone, mescolate energicamente con una frusta metallica. Quando il latte sarà caldo versatene un pò nel pentolino col composto e mescolate, inserite il rimanente latte. Mettete il pentolino su fuoco medio e continuate a mescolare, in pochi minuti la crema sarà pronta.





Fatela raffreddare, aprite le zeppole e farcitele usando una sach a pochè, spolverate di zucchero a velo e come dico sempre FACILE E VELOCE


mercoledì 16 marzo 2016

PANE ARABO RICETTA ORIGINALE


Avete mai realizzato il pane arabo? Seguite la mia ricetta originale con i trucchi e consigli.

Il pane arabo è un tipico pane turco che cuoce in pochi minuti, molto sottile difatti viene mangiato arrotolato o riempito solitamente con kebab, verdure e salse varie. Di alta digeribilità, non contiene mollica al suo interno ed è facilissimo da realizzare grazie alla ricetta che vi sto per presentare.

Se volete organizzare una cena etnica questo è il momento giusto per creare il pane arabo.


VIDEO 
INGREDIENTI:
600 gr di farina per pizza Molino Piantoni
400 ml di acqua
1 cucchiaino di zucchero
1 cucchiaino di sale o q.b
1 lievito di birra fresco

PROCEDIMENTO:
Prendete due terrine, e dividete la farina 30 gr per ciotola. In una aggiungete 200 ml di acqua, il sale e lo zucchero impastate finchè avrete ottenuto un panetto elastico, se dovesse risultare troppo appiccicoso aggiungete un pò di farina.
Nell'altra terrina aggiungete gli altri 200 ml di acqua a temperatura ambiente e sciogliete il lievito di birra, impastate fino ad ottenere un panetto liscio ed elastico (se servirà altra farina aggiungetela).
Ora potete impastare entrambi gli impasti fino ad ottenerne uno soltanto, su di un piano lavoratelo finchè sarò elastico, lasciatelo nella terrina con un panno sopra a lievitare per 1 ora e mezza.




Una volta che sarà raddoppiato, porzionate l'impasto in palline da 100 gr, con il mattarello e aiutandovi con della farina stendete in forma circolare con un altezza di 4 ml. Poneteli su di un piano infarinato coperti con un panno. Lasciate lievitare per altri 30 minuti.


Ora passiamo alla cottura, io ho usato il mio favoloso FORNETTO G3 FERRARI e in soli 3 minuti il pane arabo era pronto. (PER INFO E CONSIGLI SUL FORNETTO CLICCATE QUI)
Ho acceso il forno alla massima temperatura per circa 10 minuti, poi a ripetizione ho infornato aiutandomi con le palette apposite (sono all'interno della confezione del fornetto) Spolverate prima di farina, adagiate il pane e infornate con termostato 3. Ricordate che la resistenza deve essere sempre accesa , in soli 2/3 minuti sarò pronto. 
Lo vedrete gonfiarsi e non dovrà avere un colore scuro ma chiaro. Durante la cottura consiglio di ruotare il pane a 45 gradi. 


Non avete il fornetto G3 Ferrari? Vi consiglio di acquistarlo al più presto QUI

Oppure optate per una cottura in padella caldissima oppure in forno a 200 gradi.
Una volta cotti portateli a tavola e farciteli a piacere. Io consiglio di mettere tanti piatti con diverse pietanze, affettati, formaggi verdure e salse varie, ognuno lo farcirà a suo piacere. E come dico sempre FACILE E VELOCE





Ricordate di scegliere una buona farina, io vi consiglio di affidarvi a MOLINO PIANTONI  che mette a nostra disposizione una linea di farine pensata per gli esperti del settore. Una produzione rigorosa che ci garantisce farine e semilavorati per il pane, per la pizza e per la pasticceria in grado di soddisfare qualsiasi esigenza lavorativa.
PAGINA FANS: MOLINO PIANTONI


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...