Breaking News

martedì 31 gennaio 2017

CHEESECAKE AL COCCO DI ANTONIO CERRITO


Adorate il cocco e non sapete come usarlo nelle ricette di pasticceria? Niente paura ci viene in aiuto il nostro grande chef Antonio Cerrito con la sua fantastica cheesecake al cocco. Stragolosa, fresca adatta sia nelle stagioni invernali che estive. un dolce particolare e facile da realizzare. Ora non vi resta che provarlo!!!

INGREDIENTI:
200 gr di biscotti
100 gr di burro fuso
250 gr di panna fresca
250 gr di formaggio
2 yogurt al cocco
100 gr di zucchero
2 cucchiai di cocco in polvere
1 bustina di colla di pesce da 10 gr

PROCEDIMENTO:
Prima di tutto prepariamo la base di biscotti, frullateli e aggiungete il burro fuso, mettete il composto sulla base di una teglia che si apre livellate e lasciate in frigo. Nel frattempo preparate la farcia, montate 250 grammi di panna fresca aggiungete 250 grammi di formaggio, 2 yogurt al cocco e 100 grammi di zucchero e 2 cucchiaio di cocco in polvere, Ora potete aggiungere la colla di pesce una bustina da 10 gr che andrà prima messa in acqua per qualche minuto poi strizzata e poi fatta sciogliere con qualche cucchiaio di panna o latte sul fuoco lento, e dopo inserita nell'impasto.Riprendete la teglia a cerniera dal frigo e versate tutto il composto al cocco. Lasciate 3 ore in frigo e prima di servire decorare con farina di cocco e riccioli di cocco fresco. E come dico sempre FACILE E VELOCE

I 15 ALIMENTI VELENOSI CHE NOI MANGIAMO


Sapete che tutti i giorni noi mangiamo potenziali alimenti velenosi? Alimenti normali, tra cui frutta verdura e formaggi ma che nascondono all'interno molecole altamente velenose.
Di seguito sarà stilata una scheda con i 15 alimenti velenosi che noi mangiamo.

1) Ciliegie, ottima la polpa ma attenzione ai noccioli che nascondono l'acido cianidrico, un potente veleno usato nel regno vegetale che ostacola il trasporto dell'ossigeno da parte del sangue. Questo veleno si libera sono se il nocciolo viene rotto o ingerito. Per fortuna i succhi gastrici non riescono a corroderlo durante la digestione e viene espulso intero, ma evitate di ingerirlo.

2) Funghi, in generale ogni fungo anche se commestibile contiene delle sostanze tossiche come le tossine termolabili che solo in cottura evaporano.
Quindi preferiteli sempre cotti, oppure se li amate crudi dovrete mangiarne in quantità ridotta, e non darne ai bambini. Contengono la chitina, la sostanza che costituisce la loro membrana cellulare, difficile da digerire, specialmente prima dei 13-14 anni, visto che gli enzimi non sono in quantità giusta.

3) Noce moscata, una spezia che dona sapore ai piatti, ma non usatene troppa poichè contiene la miristicina, una sostanza neurotossica che, se assunta in quantità elevate, provoca allucinazioni e convulsioni. Dosi elevate di questa spezia risultano inoltre tossiche per il feto in gravidanza.

4) Pomodori,  producono un naturale pesticida per combattere gli attacchi degli insetti, la solanina, ma per fortuna le quantità maggiori sono nel fusto e nelle foglie che assolutamente devono essere mangiate.

5) Patate, anche questi tuberi contengono solanina,nei germogli e nella buccia, quindi prima di cucinarle sbucciatele ed eliminate quella parte verde (lì si concentra la solanina). Se vi capitano patate verdi evitatele infatti il valore di solanina contenuto in esse potrebbe arrivare a 100 mg/100 g, e l'alcaloide tossico non viene eliminato con la cottura.

6) Mandorle, ottime la qualità dolce ma evitate la qualità amare, contengono elevate quantità di amigdalina, una sostanza che nell'organismo produce acido cianidrico, da cui si ottiene il velenoso cianuro. Si stima che la dose letale di mandorle amare sia, per un uomo, di 50 o 60 di questi frutti.

7) Mele, una mela al giorno toglie il medico di torno, ed è verissimo sono ottime piene di vitamine e sali minerali, l'unica cosa che non dovrete mai fare e mangiarne i semi poichè contengono amigdalina, la stessa sostanza tossica presente nelle mandorle amare. Se assunti in elevate quantità, mezza tazza per un adulto, possono risultare letali; in dosi non letali, provocano sbalzi d'umore, depressione e difficoltà respiratorie. 

8) Fagioli, crudi sono velenosi, contengono la tossina detta fitoemoagglutinina, i cui sintomi da avvelenamento sono nausea, vomito e diarrea. Si consiglia di lasciarli in ammollo per qualche ora prima di cuocerli e di non usare l'acqua di ammollo. La FDA americana consiglia addirittura 5 ore d'ammollo a 100 °C. Una volta cotti sono ottimi, pieni di vitamine e proteine utili per il nostro organismo

9) Rabarbaro, le foglie contengono acido ossalico, che provoca effetti lassativi e influisce negativamente sui reni. Mentre il fusto è commestibile ed usato molto in pasticceria.


10) Sambuco, la corteccia o le parti verdi sono velenose bisogna evitare di consumarle, mentre i fiori e i frutti sono commestibili dopo averli cotti, si possono realizzare marmellate, gelatine. Si consiglia di non esagerare anche con quest'ultimi, poichè potrebbero provocare diarrea.


11) Pesce palla, esistono diversi pesci velenosi ma questo è uno dei pochi commestibili, definito una prelibatezza nelle cucine giapponese, cinese e coreana. ATTENZIONE che basta 1 solo milligrammo delle tetrodotossine, le neurotossine contenute in fegato, ovaie, intestino e pelle di questo pesce, ad uccidere un uomo. Infatti in Giappone solo chi ha ottenuto una licenza dopo aver studiato in una scuola apposita per due o tre anni, può cucinarlo.

12) Anacardi, Non devono mai essere mangiati crudi poichè contengono l'urusiolo un veleno presente anche nell'edera. Difatti quelle che compriamo sono cotte al vapore. Se ingerite crude in piccole quantità provocano reazioni cutanee in maggiori quantità la morte.

13) Assenzio, Si consumano le foglie o il liquore. Contiene una sostanza tossica il tujone, che agisce sul cervello crwando allucinazioni o epilessia e può portare al suicidio.

14) Carambola, è un frutto molto pericoloso per chi soffre di problemi renali. Bastano solo 100 ml per avere seri problemi a livello cerebrale ( solo per chi soffre di problemi ai reni poichè non sono in gradoi di filtrare le sostanze tossiche.

15) Casu marzu, tipico formaggio sardo con all'interno larve della mosca casearia. Queste larve potrebbero sopravvivere all'interno del nostro organismo portando gravi conseguenza.

Ora che sei a conoscenza degli eventuali pericoli che arrivano da comuni alimenti che mangi ogni giorno dimmi cosa ne pensi...!!!!

lunedì 30 gennaio 2017

GRAFFE ENORMI E MORBIDISSIME


Amate le graffe o ciambelle morbidissime, ecco la ricetta perfetta. Pensate che anche il giorno dopo restano soffici e golose come appena fatte.
La ricetta che sto per darvi è della nostra dolcissima amica Anto La, ho voluto subito provarle e devo dire che sono più che ottime direi divineeee.
Una tira l'altra, poi ho deciso di farle grandi, anzi enormi.. Ora non vi resta che realizzarle e gustarle calde.

INGREDIENTI:
500 gr di Patate lessate e passate 
600 gr di farina sia 00 che manitoba
4 uova 
75 gr di burro morbido 
80 gr di zucchero 
30 gr di liquore
1 lievito a cubetto
scorza di limone e arance grattugiata
zucchero per infarinarle


PROCEDIMENTO:
Cuocete le patate anche con la buccia, sbucciatele e subito passatele altrimenti se si raffreddano sarà più difficile.

In una terrina inserite pochissimi latte circa 20 ml tiepido aggiungete lo zucchero e sciogliete dentro il lievito così da attivarlo. Inserite la farina, le uova ed il burro, la scorza degli agrumi e il liquore facoltativo impastate il tutto e coprite con pellicola trasparente alimentare.

Lasciate lievitare in un luogo tiepido per un paio di ore.














Ora possiamo creare le ciambelle o graffe, date la forma con le mani io ho usato pezzi da 80 grammi per farle grandi, se l'impasto è appiccicoso aiutatevi con la farina. Ogni ciambella l'ho appogiata su un foglio di carta da forno utilissimo durante la cottura.

dopo aver dato la forma copritele con pellicola alimentare e lasciatele lievitare ancora. Si io ho fatto doppia lievitazione.
Riempite una padella con fondo alto o pentola di olio per friggere. Portatelo su una temperatura che non superi i 175 gradi altrimenti le graffe diventano subito scure e dentro restano crude.

Cuocetele rimestandole almeno 4 volte per lato quando saranno dorate con un mestolo forato scolatele e adagiatele prima su carta forno per assorbire l'eccesso di olio e poi passatele dentro lo zucchero semolato. A piacere potrete aggiungere un pò di cannella.
Vi raccomando la temperatura dell'olio, all'inizio lo fate scaldare per bene a fiamma alta poi abbassate a fiamma media, se avete un termometro alimentare misurate la temperatura.
Ora non vi resta che addentarle... E come dico sempre FACILE E VELOCE


CHICZA LA GOMMA DA MASTICARE BIO (LEGGETE LE GOMME ARTIFICIALI CHE MANGIATE COME SONO PERICOLOSE)

Chi di voi non mangia le gomme da masticare? Ma sapete come sono realizzate e quali ingredienti contengono?
Quasi tutti compriamo confezioni di gomme da masticare, molti le scelgono senza zucchero (sostituito dall’aspartame) altre contengono un ingrediente incriminato come il FLUORO.

Più del 90% delle persone masticano le gomme ignari di cosa contengano e che possano fare del male alla nostra salute.

La gomma da masticare potrebbe essere cancerogena?
Di seguito elenco gli ingredienti contenuti nelle più famose gomme da masticare:

  1. Sorbitolo, Xilitolo, Mannitolo, Maltitolo
  2. Gomma
  3. Glicerina
  4. Aromi Naturali e Artificiali
  5. Amido e Olio Idrogenato di Cocco
  6. Aspartame
  7. Lecitina di Soia
  8. Coloranti
  9. BHT (idrossitoluene butilato)
  10. Acido Malico, Acido Citrico

Ora, analizziamo nel dettaglio alcuni di questi ingredienti, per scoprirne le caratteristiche.

Gomma:
ingrediente base dei chewing gum costituita da una miscela di elastomeri, plastificanti, riempitivi e resina; con l’acetato di polivinile che viene spesso indicato come colla da falegnami o colla bianca. Un altro ingrediente che si trova all’interno è la cera di paraffina, un sottoprodotto del petrolio raffinato.


Aspartame:
sostanza tossica che purtroppo non è mai stata ritirata dal commercio, nonostante diversi studi medici che ne hanno affermato più volte che contribuisce a malattie quali il diabete, la sclerosi multipla, asma e obesità. Provoca danni lenti e silenziosi.


Sorbitolo:
Per il ricercatore, Juergen Bauditz 5-20 grammi di sorbitolo sono in grado di provocare piccoli problemi allo stomaco come crampi e gonfiore. Oltre i 20 grammi ci possono essere problemi più seri.
E secondo voi cosa ha risposto un produttore di gomme industriali? Che sul pacchetto è ben evidenziato con avvertenza che un consumo eccessivo può avere effetti lassativi.


Amido e Olio Idrogenato di Cocco:
L’idrogenazione è un processo chimico che rende la gomma da masticare simile alla plastica e di conseguenza dannosa.


Coloranti:
I più usati nelle gomme da masticare, sono derivati dal biossido di titanio, una nanoparticella molto comune nelle creme solari, e cancerogena


Butilidrossianisolo BHA – E320:
il butilidrossianisolo, noto anche come BHA o E320, è un additivo alimentare usato come antiossidante, purtroppo la sua metabolizzazione produce metaboliti potenzialmente carcinogeni. Per questo la Food and Drug Administration (FDA) ne limita le quantità nel modo seguente:
il BHA non deve superare lo 0,02% dei grassi totali
può essere aggiunto come antiossidante agli aromi, in quantità non superiori allo 0.5% della sostanza grassa volatile totale dell'aroma
Massimo contenuto nella margarina: 0.02% in peso
Quantità ammessa: tra 2 e 1000 ppm


Sorbitolo, Xilitolo, Mannitolo, Maltitolo:
Possono portare a dolori addominali acuti o diarrea.

Siete sicuri di vole ancora mangiare le classiche gomme? Vi fidate?


Ma non tutto arriva per nuocere ed ecco che tra le tante gomme in commercio esiste la gomma da masticare biologica, senza nessun aroma artificiale e realizzata soltanto con ingredienti naturali e bio.
Possiamo mangiarla tutte le volte che vogliamo, senza nessun rischio per la nostra salute.



Si chiama Chizca ed è la prima gomma da masticare bio in vendita in Italia, non solo è vegetale ma è anche biodegradabile quindi non inquina la terra.

Premiata a Londra, al “Natural and Organic Products Festival”, come “Miglior nuovo alimento biologico” viene prodotta nello Yucatan dai Chicleros, discendenti dei Maya che, riuniti in cooperative, lavorano ettari di Chicozapote, alberi che per il particolare microclima della penisola dello Yucatan crescono solo lì.
Un prodotto decisamente interessante da considerare!

''Sito ufficiale: CHICZA ITALIA''
Quali sono gli ingredienti contenuti nella gomma CHICZA?
SUCCO DI CANNA DA ZUCCHERO EVAPORATA 37%, GOMMA ORGANICA 35% (NATURALE), GLUCOSIO 24%, SCIROPPO DI AGAVE 3%, SAPORE

  1. QUALI SONO LE CARATTERISTICHE PRINCIPALI?
  2. TOTALMENTE NATURALE
  3. NON INQUINA, NON SPORCA, NON SI ATTACCA ALLE SUPERFICI e in 6 settimane si dissolve (non contiene derivati del petrolio come le gomme comuni)
  4. SENZA ZUCCHERO aggiunto
  5. SENZA EDULCORANTI SINTETICI (no aspartame!)
  6. SENZA COLORANTI
  7. SENZA CONTROINDICAZIONI (la maggior parte dei chewing gum in commercio possono avere effetti lassativi con un consumo eccessivo)
  8. CERTIFICATA ANCHE PER I CELIACI


La base utilizzata è il chicle ricavato dalla pianta dell'albero di Sapodilla, sapete come si ricava? Vengono realizzati dei tagli a zig zag nella corteccia dai quali fuoriesce il chicle. In media una pianta ne produce dai 3-5 kg a raccolto e viene lasciata in seguito riposare per almeno 5-6 anni.



Chicza ha ricevuto ben 22 onorificenze tra premi e riconoscimenti sia in Italia che all'estero. Ricordiamo il prestigioso "Natural and Organic Products Festival", dove ha avuto una riconoscenza come "Miglior nuovo alimento biologico”.

Chicza è 100% biodegradabile: la gomma base con cui è preparata è ottenuta semplicemente scaldando e mescolando insieme cere naturali e il chicle, il derivato dal lattice estratto dall’albero della gomma.
Mentre come scritto in precedenza per la produzione dei chewing gum industriali, si usa una gomma base composta da butadiene o da polivinil acetato, derivati dal petrolio.


CARATTERISTICHE DI CHIZCA:

  1. Senza coloranti artificiali
  2. Senza dolcificanti artificiali
  3. Senza conservanti
  4. Gluten free
  5. Equo-solidale

Non conoscevate la gomma chizca bio? Ebbene lo ammetto neanche io sapevo della sua esistenza, ma da quando l'ho scoperta fa parte della mia quotidianità.

Naturalmente abbiamo diversi gusti tra cui FRUTTI ROSSI, MENTA, PEPPERMENTA, LIME E CANNELLA.
Le confezioni sono particolari, dei pacchettini sottili e all'interno abbiamo una confezione sigillata che apriremo. Le gomme sembrano una piccola stecca di cioccolato infatti noi taglieremo facilmente i quadratini. Sono esattamente 12 gomme. Devo dire che il gusto si sente che è naturale, il gusto non dura molto e non mi gonfia la pancia come le normali gomme. 
Sono naturalissime e non fanno male al mio organismo ecco perchè le ho scelte!!!!! E tu le conoscevi? Se non le conoscevi puoi acquistarle QUI

giovedì 26 gennaio 2017

SCHIACCIATA DI PATATE FINTA PIZZA


Oggi prepariamo una fantastica schiacciata di patate che sembrerà una pizza. Una ricetta favolosa della nostra admin Antonella Carlusti. Una ricetta che non utilizza il lievito quindi perchi è intollerante potrà gustare una pizza finta senza gonfiarsi. Adatta per tutti, ora non vi resta che provarla..!!!

INGREDIENTI:
350 gr di patate 
350 ml di acqua 
200 gr farina 00 
50 ml olio evo 
1 cucchiaino di sale 
Rosmarino 

PROCEDIMENTO: Mettere in una ciotola l'acqua olio e sale mescolare e aggiungere la farina poco alla volta mescolando con una frusta a mano velocemente in modo che non si creino grumi fino ad ottenere una pastella liscia. Tagliare le patate con la mandolina e unirle alla pastella e mescolare. Versare il composto sulla leccarda del forno coperta con carta forno e livellare bene aggiungere il rosmarino e cuocere in forno preriscaldato a 200° X 30/40 minuti fino a che la superficie sarà dorata sfornare e spennellare con olio,
E come dico sempre FACILE E VELOCE

FIORI DI PATATE E CIPOLLA DI ANTONELLA CARLUSTI

video


AVETE MAI REALIZZATO I FIORI DI PATATE E CIPOLLA, SONO UN'IDEA STREPITOSA CHE VI CONSIGLIO DI REALIZZARE SUBITO. LA NOSTRA FANTASTICA ADMIN ANTONELLA CARLUSTI LI HA REALIZZATI E IN MEN DI DIECI MINUTI SONO FINITI.
SONO GOLOSI E FACILISSIMI DA REALIZZARE, ADATTI COME SECONDO PIATTO O ANTIPASTO. ORA NON VI RESTA CHE REALIZZARLI. POTETE VISIONARE IL VIDEO!!!

INGREDIENTI:
X 6 PORZIONI
2 CIPOLLE ROSSE
100 GR DI ZUCCHERO
100 ML DI ACETO BALSAMICO 
400 ML DI ACQUA
X LE ROSE
1 CIPOLLA ROSSA
2 PATATE
1 FORMA DI FORMAGGIO MORBIDO CAMEMBERT O BRIE
1 ROTOLO DI PASTA SFOGLIA RETTANGOLARE
6 FETTE DI PANCETTA
SALE PEPE

PROCEDIMENTO:PREPARARE LA SALSA DI CIPOLLA, TAGLIARLA CON LA MANDOLINA E METTERLA IN UNA PENTOLA ANTIADERENTE CON LO ZUCCHERO, ACETO BALSAMICO E L'ACQUA IO HO AGGIUNTO UN PO DI PEPERONCINO, CUOCERE FINO A QUANDO SI SARÀ RISTRETTO ( CIRCA LA METÀ ) MESCOLARE DI TANTO IN TANTO.


AFFETTARE LE PATATE E METTERCI UN PO DI OLIO E CIPOLLA CON LA MANDOLINA IL FORMAGGIO FARE DEI RETTANGOLI SOTTILI. SROTOLARE LA PASTA SFOGLIA E FARE DEI RETTANGOLI DI UGUALE MISURA COSPARGERE CIASCUN RETTANGOLO CON UN PO DI SALSA CARAMELLATA DI CIPOLLA POSIZIONARE SU UNA FETTINA DI PANCETTA, ALLE ESTREMITA' LE RONDELLE DI PATATE E CONDIRLE CON SALE E PEPE, SULLA PATATE METTERE ALCUNI FETTINE DI CIPOLLA CRUDA E ALL'ESTREMITA' OPPOSTA LE FETTE DI FORMAGGIO. ARROTOLARE IL TUTTO E FORMARE IL FIORE, METTERLI IN UNA TEGLIA X MUFFIN E CUOCERE A 180° X 20 MINUTI.

BON BON PANDORO



Avete tanto pandoro in casa e non sapete come smaltirlo? Già dopo le feste natalizie nelle nostre dispense restano almeno 2 o 3 pandori o panettoni. Ma grazie alla nostra dolce amica Anto La con la sua fantastica ricetta potremo creare dei golosi bon bon pandoro, belli buoni e anche una bella idea per regalarli.
Adatti per il fine cena o per accompagnare un bel tè pomeridiano. Ora non vi resta che realizzarli.

INGREDIENTI:
200 gr di pandoro 
2 cucchiai di nutella
2 cucchiai di nocciole frullate
250 gr cioccolato fondente

PROCEDIMENTO:
Sbriciolare il pandoro ed aggiungere qualche cucchiaio di nutella fino a che diventa facile da lavorare. Aggiungere anche 2 cucchiai di nocciole frullate ottenendo un composto omogeneo.
Ora potete fare le palline e metterle un'ora in frizeer. Sciogliete del cioccolato fondente a bagnomaria e immergiamo una ad una i bon bon. Lasciateli asciugare su carta da forno. Potete aggiungere delle decorazioni prima che asciughino come in foto.
Sono deliziosi e facilissimi da realizzare. e come dico sempre FACILE E VELOCE.

MUFFINS PIZZA FACILISSIMI


Volete preparare dei MUFFINS PIZZA in pochi minuti? Ecco la ricetta perfetta della nostra cara amica Manuela Orizio, che ci ha deliziati con la sua splendida ricetta.
Sono facilissimi da realizzare, adatti per l'aperitivo, secondo piatto oppure per buffet. Sarà la gioia di grandi e piccini. Ora non vi resta che scoprire la ricetta e realizzarle.

INGREDIENTI x 12 muffins:
1 base pizza rettangolare già pronta ( oppure potete realizzarla) 
100 gr di fontina a fettine
100 gr di prosciutto cotto
12 pirottini


PROCEDIMENTO:
Stendete la base pizza e adagiate sopra le fette di prosciutto e la fontina, ora dovrete semplicemente arrotolare e tagliare a fette. Cercate di ricevare 12 rotoli. Inserite ogni rotolo in un pirottino e inserite nella teglia per i muffins.
In forno a 200 gradi per circa 30 minuti ( i minuti dipenderanno dal vostro forno).
Servite caldi caldi, vi assicuro che farete un figurone. E come dico sempre FACILE E VELOCE.

CROCCHE' DI PATATE


Amate le patate e volete realizzare le classiche crocchè o panzarotti ecco la ricetta perfetta della nostra dolce amica Maria Coppola. Sono facilissime da realizzare e il risultato è strepitoso. Adatte come secondo, o per buffet e feste. Non vi resta che realizzarle su forza prendete le patate...!!!

INGREDIENTI X CIRCA 20 CROCCHE':

2 kg di patate gialle 
3 uova 
150 gr di pecorino grattugiato 
sale 
pepe 
prezzemolo 
300 gr di provola tagliata a listarelle 
150 salame napoli a cubetti 


PROCEDIMENTO: 
Lessare le patate e passarle nello schiacciapatate, farle raffreddare e unire gli ingredienti le uova solo il rosso,  il bianco batterlo un pő con la forchetta e tenetelo da parte. Prendere un pò di impasto nell'incavo della mano mettere un po di salame e la provola formare il panzarotto passarlo nel bianco d'uovo e poi nel pane grattugiato farli riposare un pò nel frigo e poi friggerli.

Come potete vedere la ricetta è semplicissima ed il risultato è strepitoso. E come dico sempre FACILE E VELOCE


lunedì 23 gennaio 2017

PIZZA CUORE SAN VALENTINO

Adorate la pizza e volete stupire il vostro amore? Ecco cosa vi consiglio la pizza cuore san valentino, facilissima da realizzare, e tanto golosa.
Avete preparato l'impasto per la classica pizza, bene usiamone una parte per realizzare la pizza cuore e far felice il nostro fidanzato o marito. Ora non vi resta che seguire la ricetta.


INGREDIENTI:
Fare una base per la pizza classica

2 cucchiai di formaggio fresco spalmabile
1 cucchiaio di nutella
granella di nocciole q.b

PROCEDIMENTO:
Prima di tutto realizzate questa base basta cliccare QUI, Per fare la pizza cuore usate solo 150 gr di impasto, pesatelo naturalmente e fatelo di nuovo lievitare sotto pellicola trasparente.
Io uso sempre il Fornetto g3 Ferrari ma se non lo avete usate il forno ben caldo per cuocerla.
Vi raccomando di preriscaldarlo almeno per 10 minuti.
Fatta la forma a cuore aggiungete il formaggio e la nutella miscelati e cuocere fino ad ottenere un cornicione ambrata e cotto.

Ora non vi resta che cospargere di granella di nocciole e zucchero a velo.
L'amore amore amore..... dillo con una pizza cuore!!!
E come dico sempre FACILE E VELOCE

martedì 17 gennaio 2017

POLPETTE DI ZUCCA CON CUORE FILANTE DI MOZZARELLA


Sono delle polpette squisite, anzi buonissime e semplici da realizzare. Questa è la ricetta della nostra dolce amica Marcella Sciullo, che ci ha deliziati con le sue straordinarie polpette alla zucca.
Adatte per ogni occasione, come antipasto o secondo piatto e anche per preparare meravigliosi buffet. Cosa aspetti a provarle anche tu....

INGREDIENTI:
700 gr di zucca arancione
1/2 cipolla
prezzemolo
sale 
pepe
parmigiano
pan grattato
2 mozzarelle da 200 gr

per la panatura
2 uova
farina q.b
pan grattato q.b

olio per friggere

PROCEDIMENTO:
Tagliare la zucca in fette sottili togliendo la buccia e adagiarla su di una teglia con carta da forno. Mettete in forno a 200 gradi per circa 25 minuti, fate la prova forchetta se sia cotta.
Ora schiacciatela con una forchetta ed aggiungete, cipolla tagliata piccola piccola, sale, pepe, prezzemolo parmigiano e pan grattato. Formate le polpette ed al centro inserito un quadrotto di mozzarella.
Ora panatele, prima nella farina poi nell'uovo sbattuto e poi nel pan grattato. Non vi resta che friggerle e gustarle ben calde.
E come dico sempre FACILE E VELOCE

BISCOTTI ALLA NUTELLA DI ANTONIO CERRITO

Oggi vi regaliamo una ricetta straordinaria del nostro mitico e indiscutibile chef Antonio Cerrito, un grande maestro della cucina sia salata che dolce. Seguiteci perchè vi aggiorneremo con le sue novità e le sue nuove creazioni. Ora non vi resta che realizzare questi buonissimi e facilissimi biscotti alla nutella.

INGREDIENTI:

30 gr di farina
100 gr di nutella
30 gr di burro
80 gr di zucchero
1 cucchiaino di cacao amaro
1 bustina di lievito
1 bustina di vanillina

PROCEDIMENTO:
In una terrina inserite la farina setacciata insieme al cacao e al lievito e vanillina, aggiungete lo zucchero , poi il burro ammorbidito, l'uovo, la nutella ed impastate fino ad ottenere una pasta frolla compatta.
Ora con il mattarello stendete la frolla e ricavate delle forme a piacere, potete fare dei cerchi oppure dei fiori. A voi la scelta.
Adagiateli su di una teglia con carta da forno e infornate a 170 gradi per circa 15 minuti, Ora non vi resta che farcirli con la nutella come in foto, e se volete potete cospargerli anche di zucchero a velo a piacere!!! E come dico sempre FACILE E VELOCE

PASTA DA CHEF CON COZZE PESTO DI PISTACCHI E PANNA (O TALEGGIO)

Volete stupire i vostri ospiti con un primo piatto da chef? Allora dovrete realizzare questo, un primo semplice da realizzare ma da ristorante gourmet a 5 stelle!!! Si avete capito una ricetta strepitosa.... Non vi resta che provarla..!!!

INGREDIENTI:
500 gr di pasta ( scegliete una pasta realizzata con grani buoni)
500 gr di cozze (potete usare quelle surgelate o anche fresche)
pesto di pistacchi per salato
200 gr di panna da cucina
olio q.b
50 gr granella di pistacchi (optional)

OPTIONAL: SOSTITUIRE LA PANNA CON 200 GR DI TALEGGIO

PROCEDIMENTO:
Nel frattempo che mettete a bollire l'acqua per cuocere la pasta, preparate il condimento. In una padella inserite dell'olio e le cozze surgelate, oppure potete usare quelle fresche che in seguito dovrete sgusciare.
Non usate aglio o cipolla, non devono esserci altri sapori e odori.
Una volta cotte aggiungete la panna da cucina e il pesto di pistacchio, ( se avete della granella aggiungetela a parte.
Se volete un piatto ancor più delizioso al posto della panna sciogliete del taleggio.




Ora non vi resta che scolare la pasta al dente e amalgamarla al composto. Servite in piatti piani con una spolverata di prezzemolo e granella di pistacchi.
E come dico sempre FACILE E VELOCE

MUFFINS MORBIDISSIMI (SEGRETO)


I muffins sono dei dolcetti molto semplici da realizzare, ma spesso vengono secchi e duri, e per nulla morbidi. Oggi vi daremo una ricetta straordinaria realizzata dalla nostra dolcissima amica Susanna Governale. Con un segreto per avere dei dolcetti morbidissimi. Adatti per i vostri bambini, specialmente per le feste di compleanno. Ora non vi resta che provarli.....


INGREDIENTI:
190 gr di burro ammorbidito
1/2 cucchiaino di bicarbonato
1 bustina di lievito
380 gr di farina (potete mettere metà farina 00 e metà fecola)
80 gr di gocce di cioccolato
250 ml di latte
2 uova più 1 tuorlo
200 gr di zucchero
1 bustina di vanillina o essenza in fiala
1 pizzico di sale



PROCEDIMENTO:
Inserite in una terrina i liquidi e in un'altra i secchi setacciati. Unite cercando di mescolare poco, un SEGRETO PER DEI MUFFINS MORBIDISSIMI E' MENO MESCOLI E PIU' I MUFFINS SARANNO GONFI E MORBIDI.

Ora non vi resta che inserire il composto all'interno dei pirottini, circa per 2/3 e aggiungere le gocce di cioccolato.
Cuocere in forno preriscaldato a 180 gradi per circa 20/25 minuti Una volta cotti lasciateli raffreddare e se vi aggrada cospargete di zucchero a velo.
E come dico sempre FACILE E VELOCE

MUFFINS AL CIOCCOLATO MORBIDISSIMI (SEGRETO)

I muffins sono dei dolcetti molto semplici da realizzare, ma spesso vengono secchi e duri, e per nulla morbidi. Oggi vi daremo una ricetta straordinaria realizzata dalla nostra dolcissima amica Susanna Governale. Con un segreto per avere dei dolcetti morbidissimi. Adatti per i vostri bambini, specialmente per le feste di compleanno. Ora non vi resta che provarli.....

INGREDIENTI:
190 gr di burro ammorbidito
1/2 cucchiaino di bicarbonato
1 bustina di lievito
340 gr di farina (potete mettere metà farina 00 e metà fecola)
80 gr di gocce di cioccolato
250 ml di latte
2 uova più 1 tuorlo
200 gr di zucchero
1 bustina di vanillina o essenza in fiala
1 pizzico di sale
40 gr di cacao amaro

PROCEDIMENTO:
Inserite in una terrina i liquidi e in un'altra i secchi setacciati. Unite cercando di mescolare poco, un SEGRETO PER DEI MUFFINS MORBIDISSIMI E' MENO MESCOLI E PIU' I MUFFINS SARANNO GONFI E MORBIDI.

Ora non vi resta che inserire il composto all'interno dei pirottini, circa per 2/3 e aggiungere le gocce di cioccolato.
Cuocere in forno preriscaldato a 180 gradi per circa 20/25 minuti Una volta cotti lasciateli raffreddare e se vi aggrada cospargete di zucchero a velo.
E come dico sempre FACILE E VELOCE

FERRERO ROCHER

Amate i ferrero rocher e vorreste realizzarli in casa? ecco la ricetta facile della nostra dolce amica Anto La. Un'idea fantastica anche come regalo, ora non vi resta che seguire la ricetta e realizzarli...!!!

INGREDIENTI:
300 gr di wafer
300 gr di nutella
250 gr di cioccolato al latte
nocciole intere
nocciole tritate

PROCEDIMENTO:
Frullare 300 gr di wafer non sottilissimi, aggiungere 300 gr di nutella amalgamare e stendere su carta da forno come si vede dalla foto, fare dei cerchi con un bicchiere piccolo al centro mettere mezzo cucchiaino di. nutella e una nocciola. 



Adesso prendiamo i cerchi con tanta pazienza formiamo delle palline che passeremo nelle nocciole tritate grossolanamente , mettiamo a sciogliere 250 gr di cioccolato a bagnomaria e passiamo i nostri rocher nel cioccolato e lasciare asciugare. Sono deliziosiiii....!!! e come dico sempre FACILE E VELOCE

DOLCE PASTA SFOGLIA RIPIENO DI UVETTA E MELE

Ospiti all'improvviso e non avete il dolce pronto, non sapete cosa preparare? Ecco un'idea interessante della nostra dolce amica Maria Manfredelli, un dolce facile e veloce. Piacerà a tutti, perchè delicato e goloso. Bastano pochi ingredienti ed ecco pronto il dolce più veloce al mondo.
Ora non vi resta che prepararlo...!!!



INGREDIENTI:
2 rotoli di pasta sfoglia
2 mele
5/6 cucchiai di zucchero
1 cucchiaio di cacao
100 gr di uvetta
1 cucchiaio di rum
2/3 fichi secchi


PROCEDIMENTO:
Anche il ripieno è semplicissimo da realizzare, poichè non dovrete cuocere nulla. In una terrina inserite le mele tagliate a fette sottili, aggiungete lo zucchero, il rum l'uvetta ammorbidita, i fichi a pezzettini e il cucchiaio di cacao. Mescolate tutti gli ingredienti otterrete un composto morbido.

Ora prendete i rotoli di pasta sfoglia e seguite le illustrazioni delle foto, tagliate delle striscioline con le quali creerete delle treccine. Poi riempite con il composto chiudete in modo che le trecce creino una bellissima decorazione.




Inserite i rotoli su una teglia con carta da forno e cuocete forno statico 180 gradi 35 / 40 minuti.


Una volta freddi cospargete di zucchero a velo e servite ai vostri ospiti.... Un figurone assicurato!! E come dico sempre FACILE E VELOCE

venerdì 13 gennaio 2017

TORTA AL CIOCCOLATO SENZA UOVA E SENZA BURRO


Volete realizzare una torta facile e veloce, senza usare uova o burro... ecco la torta adatta a voi, super cioccolatosa, con copertura al doppio cioccolato e tante ciliegine che ne fanno da contorno.
Adatta per chi è intollerante alle uova oppure per chi è vegano. Seguite la ricetta passo passo, naturalmente per chi è vegano solo cioccolato fondente!!!!

INGREDIENTI:
250 gr di farina
200 gr di zucchero
1 cucchiaino di caffè liofilizzato (potete anche ometterlo)
1 bustina lievito
1 fialetta roma vaniglia
300 ml di acqua
80 ml di olio di semi
cioccolato 400 gr fondente e al latte

PROCEDIMENTO:
In una terrina inserite lo zucchero l'olio, la fialetta vaniglia e l'acqua, amalgamate il tutto con un frustino a mano. A parte pesate la farina, aggiungete il cacao, 1 cucchiaino di caffè liofilizzato, il lievito. Setacciate tutto nella terrina ed amalgamate per bene sempre con la spatola evitando che si formino grumi.
Vi raccomando di usare uno stampo 24 che non attacchi, io aihmè ho utilizzato quello sbagliato e mi si è spiaccicata sul fondo.









Cuocete in forno a 180 gradi per circa 30 minuti, fate la prova stecchino, io ho usato un forno ventilato e l'ho acceso solo sotto.
Una volta sfornata, dovete fondere del cioccolato fondente e adagiarlo sulla torta, poi fondete quello al latte e aggiungetelo. Prendete delle ciliegie candite e guarnite.
E come dico sempre FACILE E VELOCE..... E' SUPER SOFFICE UNA NUVOLA


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...